Antipasti, Festività - Pasqua

Antipasto pasquale

Quest’anno avevo la curiosità di sapere perché le uova fossero legate al periodo pasquale.
Dopo una breve ricerca ho scoperto che questa è una tradizione molto antica, nel medioevo si usava decorare le uova per poi donarle alla servitù, ma ci sono antichi documenti che legano le uova addirittura ai Persiani, che festeggiavano la primavera scambiandosi appunto le uova.
Oggi, benché il consumismo abbia preso il sopravvento con le uova di cioccolata, le uova sode sono comunque rimaste presenti sulle nostre tavole il giorno di Pasqua.
Ci sono infatti tradizionali e antiche ricette che le vedono protagoniste, come ad esempio le puddhriche salentine clicca qui per la ricetta.
Io ho pensato di includerle anche nel mio antipasto pasquale.
Un piatto che stuzzica il palato e che apra il pranzo di Pasqua con un gioco di colori e di sapori.

Ingredienti:
dose consigliata per 3 persone
300 gr di fagiolini surgelati
2 spicchi d’aglio
240 gr di acqua
olio q.b.
sale q.b.
3 uova sode
100 gr di pane raffermo

Tempo: cottura 30″
Difficoltà: bassa

Procedimento:
Mettere le uova in un pentolino con acqua fredda. Accendere il fuoco e quando inizia il bollore cuocerle per otto minuti, quindi toglierle dall’acqua e farle raffreddare. Quando le uova saranno del tutto fredde sgusciarle.
2b

Pulire l’aglio e metterlo con i fagiolini ancora surgelati in una padella insieme ad un filo d’olio
3

iniziare a cuocere a fuoco vivo e quando l’olio inizierà a sfrigolare, mescolare, regolare di sale e aggiungere l’acqua
4

proseguire la cottura a fuoco moderato per altri tredici minuti circa, mescolando ogni tanto
5

Affettare il pane e metterlo insieme all’olio in una padella antiaderente
6

cuocere a fuoco vivo per dieci minuti mescolando di continuo in modo da non abbrustolire eccessivamente il pane
7

tagliare in quattro spicchi le uova sode, quindi impiattare mettendo i fagiolini sui crostini di pane e al centro gli spicchi delle uova, condire con un filo di olio evo e servire l’antipasto pasquale anche freddo
1a

2a

Se questa ricetta ti è piaciuta seguimi su Facebook, clicca su Mi Piace sul topic posto in fondo a questa pagina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *