Secondi piatti di terra

Carciofi alla romana

I carciofi sono ancora nel pieno della loro produzione stagionale e nei banchi ortofrutticoli se ne trovano di due specie,
quelli dalla forma più allungata e quelli che hanno una forma tondeggiante.
Quest’ultimi sono i romaneschi e sono conosciuti anche come mammole, e proprio questi sono oggetto della ricetta di quest’oggi.
Con le mammole infatti si possono preparare anche i carciofi alla romana, grazie alla loro conformazione è possibile quindi farcirle internamente e cuocerle intere.
I carciofi alla romana sono un secondo piatto davvero leggero e saporito, e per arricchirlo ho aggiunto anche delle patate che in cottura hanno assorbito tutto il sapore dei carciofi.
In questo tutorial troverete anche un passaggio fondamentale per la riuscita della ricetta, ovvero l’utilizzo della carta del pane durante la cottura, per tradizione in casa di mio marito la si utilizza e come sapete io le tradizioni le preservo, quindi ho seguito il consiglio di mia suocera e mi son messa all’opera.
I miei carciofi alla romana sono buonissimi, non ho chiesto ovviamente a mio marito se io abbia o meno superato quelli di mia suocera ma li ha mangiati davvero con gusto, quindi deduco comunque che gli sono molto piaciuti.

Ingredienti:
3 carciofi romaneschi
1 spicchio d’aglio
1 rametto di prezzemolo
mentuccia essiccata q.b.
sale q.b.
pepe q.b.
3 patate a pasta gialla di media grandezza
olio evo q.b.
acqua q.b.

Tempo: preparazione 20′ – cottura 30′ circa
Difficoltà: bassa

Procedimento:
Pulire i carciofi1

porre su un tagliere l’aglio, la mentuccia, il prezzemolo, il sale e il pepe e tagliarli finemente2

3

ponendo al centro dei carciofi il pollice, allargare pian piano i petali degli stessi 4

farcire ora i carciofi inserendo fra gli spazi creati il trito di aromi5

6

pelare le patate e tagliarle a tocchetti ed unirle in una padella insieme all’olio e ai gambi dei carciofi7

porre nella padella anche i carciofi a testa in giù8

quindi iniziare a cuocere e far scaldare il tutto per un paio di minuti senza però soffriggere, quindi aggiungere due dita d’acqua9

e continuare la cottura coprendo con un coperchio e interponendo fra esso e la padella la carta del pane10

in questo modo si cuoceranno ben bene i petali, che sono la parte più dura, e i gambi invece si cuoceranno con il vapore che resterà imprigionato nella pentola, quindi cuocere per altri venticinque minuti circa a fuoco moderato.11

A cottura ultimata impiattare e servire ben caldi12

Se la ricetta dei carciofi alla romana ti è piaciuta condividila e seguimi sui socialcarciofi alla romana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le seguenti regole GDPR devono essere lette e accettate:
Questo modulo raccoglie il tuo nome, email e contenuto in modo che possiamo tenere traccia dei commenti inseriti sul sito web. Per maggiori informazioni, consulta la nostra politica sulla privacy dove riceverai maggiori informazioni su dove, come e perché memorizziamo i tuoi dati. PRIVACY POLICY