Dolci - dolci al cucchiaio, Festività - Pasqua

Pastiera Napoletana

La pastiera Napoletana è un dolce tipico Partenopeo preparato solitamente per il periodo Pasquale, ricco di sapore e di profumi, vi conquisterà sicuramente al primo assaggio.

Per prepararla ho unito tre diverse ricette Napoletane, ho omesso però i canditi e le fialette aromatiche, ed ho quindi creato una mia personale versione della pastiera Napoletana.

Se cercate quindi una ricetta Napoletana verace questa non fa per voi; se invece siete alla ricerca di un dolce gustoso fermatevi e proseguite la lettura.

La preparazione della pastiera Napoletana è più complicata a dirsi che a farsi, sarà forse un po’ lunga ma devo ammettere che ne vale davvero la pena. La pastiera Napoletana dopo la cottura deve riposare per almeno dodici ore, in questo lasso di tempo la sapidità degli aromi si mescolerà dando vita ad un sapore unico e speciale. Dopo la cottura la pastiera potrà essere conservata in frigorifero per un paio di giorni, vi consiglio però di farla intiepidire per qualche minuto prima di servirla.

Ingredienti:
dosi consigliate per uno stampo da 26 cm di diametro con bordi da 6

per la crema di grano
500 gr di grano cotto
500 ml di latte
15 gr di zucchero
14 gr di strutto
cannella q.b.
buccia di limone q.b.

per la crema di ricotta
1 pizzico di sale
500 gr di ricotta
300 gr di zucchero

per la pasta frolla
350 gr di farina
200 gr di strutto
2 uova (101 gr sgusciate)
5 cucchiai di zucchero
buccia di limone q.b.

per la crema pasticcera
500 ml di latte parzialmente scremato
125 gr di zucchero
20 gr di farina 00
20 gr di amido di mais
125 gr di tuorli (circa n° 7)
1 bacca di vaniglia

Tempo: preparazione 2 h circa – cottura 2 ore circa – 24 h tempo di riposo
Difficoltà: media

Procedimento per la pastiera Napoletana:
Imburrare ed infarinare lo stampo della pastiera con ingredienti aggiuntivi alla ricetta.
Preparare la crema pasticcera

Preparare ora la crema di grano, scolare e sciacquare quindi il grano e metterlo in una pentola capiente insieme al latte, al sale, lo zucchero, il limone, la cannella e lo strutto e farlo cuocere a fiamma bassissima mescolandolo di sovente fino a farlo asciugare quasi del tutto.
Far raffreddare, togliere la buccia del limone e trasferire in un robot da cucina e ricavarne quindi una purea

Preparare ora la frolla, unire in una ciotola lo zucchero, la farina, la buccia del limone e lo strutto e lavorare il tutto sfregando velocemente con le mani gli ingredienti, e quando il tutto avrà assunto una consistenza sabbiosa ed umida aggiungere le uova e terminare d’impastare velocemente. Quando il tutto si sarà compattato avvolgerlo nella pellicola alimentare e farlo riposare in frigorifero per circa mezz’ora

Nel frattempo preparare la crema di ricotta, setacciare quindi la ricotta in una ciotola capiente, unire lo zucchero e con una spatola lavorare il tutto fino ad ottenere una crema vellutata.

Unire in un’unica ciotola le tre creme preparate e mescolarle insieme

Riprendere ora la frolla e spianarne tre/quarti fra due fogli di carta forno.
Eliminare il foglio di carta forno e rivestire lo stampo con la frolla appena spianata, quindi eliminare molto delicatamente l’altro foglio di carta forno, livellare il bordo rifilandolo con un coltello e versare al suo interno la crema appena miscelata

spianare la restante frolla fra altri due fogli di carta forno, togliere un foglio e con una rotella dentellate ritagliare delle strisce.
Decorare la superficie della pastiera incrociando le strisce di frolla andando a formare dei rombi

Cuocere la pastiera in forno caldo a 160° per circa due ore o comunque fin quando non si sarà asciugata del tutto e non si sarà ben ambrata in superficie.
Prima di sfornare la pastiera Napoletana si potrà verificarne la cottura effettuando la classica prova stecchino.
A cottura ultimata sfornare pastiera napoletana

e far raffreddare completamente prima di sformare, altrimenti la pastiera si romperà
pastiera napoletana

Se la ricetta della pastiera Napoletana ti è piaciuta condividila e seguimi sui social
pastiera napoletana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *