Festività - Pasqua, Lievitati salati

Pizza di pecorino

La pizza di pecorino o crescia al formaggio è un lievitato salato a base di formaggio pecorino  che tradizionalmente viene preparato nella Marche e in Umbria nel periodo Pasquale.
Come sapete io sono Salentina ed ho sposato un Romano avente avi Ciociari e Marchigiani e la nostra colazione Pasquale è quindi la fusione delle nostre usanze, la si fa infatti con la pizza di pecorino, il salame, le uova sode e le puddhriche.
La ricetta che ho eseguito per preparare per la prima volta la pizza di pecorino è una ricetta antica e come tale non mi sono sentita di modificarla.
Il risultato è ovviamente assicurato, questa ricetta è testata da generazioni e quindi garantisce una pizza di pecorino davvero saporita e soffice.
Ingredienti:
dosi consigliate per due stampi in carta da 20 cm di diametro
100 ml di acqua
85 gr di strutto
4 uova
10 gr di pepe nere
170 gr di pecorino romano grattugiato
50 gr di lievito di birra disidratato o fresco
1/2 bicchiere d’olio evo
500 gr di farina 00
acqua aggiuntiva q.b.
farina 00 aggiuntiva q.b.

Tempo: preparazione 20′ circa – lievitazione 6 h – cottura 40′
Difficoltà: bassa

Procedimento:
Riscaldare l’acqua e sciogliere in essa il lievito
1

mettere la farina in una ciotola capiente e versare l’acqua con il lievito2

iniziare ad impastare ed aggiungere le uova3

continuare ad amalgamare ed aggiungere lo strutto4

5

impastare ancora e unire l’olio6

quindi il pepe (se riuscirete a macinare sul momento il pepe in grani la pizza sarà molto più profumata)7

ed in fine anche il pecorino8

ed impastare energicamente amalgamando tutti gli ingredienti9

10

formare una palla, coprire con la pellicola alimentare e lasciar lievitare per cinque ore o comunque fino al raddoppio in forno spento con lo sportello chiuso 11

12

quindi riprendere l’impasto, lavorarlo nuovamente su un piano leggermente infarinato

16

dividerlo in due parti uguali, dare ad ognuna una forma sferica e porle negli stampi di carta17

coprirle con la pellicola alimentare per evitare che si secchino in superficie e farle lievitare per un’ora o comunque fino al raddoppio, mettendole sempre nel forno spento con lo sportello chiuso18

a lievitazione ultimata18

toglierle dal forno e cuocerle in forno caldo a 160° per quaranta minuti circa (potrete effettuare la prova stecchino per verificare la cottura)
A cottura ultimata sfornare e lasciar raffreddare completamente19

Servire la pizza di pecorino per la colazione di Pasqua oppure potrete consumarla anche a Pasquetta insieme a salamino e uova sode
pizza di pecorino

Potrete conservarla in buste alimentari o contenitori ermetici per qualche giorno pizza di pecorino

Se la ricetta della pizza di pecorino ti è piaciuta condividila e seguimi sui socialpizza di pecorino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *