Autoproduzione, Pane, Ricette Regionali - Puglia

Frise salentine

Frise salentine, la ricetta con poco lievito di birra

Frise salentine; la ricetta per preparare in casa il tipico prodotto da forno pugliese.

Diffuse in tutto il sud Italia, e conosciute anche come freselle, queste sono sicuramente uno degli alimenti più consumati durante la bella stagione. Per prepararle basta bagnarle in acqua e condirle poi con pomodori, origano, sale e olio extravergine d’oliva.

Frise salentine

Le frise fatte in casa sono davvero saporite e anche facili da fare.
In questa ricetta vi propongo la versione con il lievito di birra e lunga lievitazione quindi, queste frise, sono anche leggere e digeribili.

Ingredienti:

250 gr di farina di semola rimacinata
250 gr di farina 0
30 gr di olio evo
300 gr di acqua
12 gr di sale
2 gr di lievito di birra

Tempo: preparazione 25′ circa – lievitazione 16h circa – cottura 72′

Difficoltà: bassa

Procedimento per fare le frise salentine

  • Mescolare le farine in una ciotola,
  • sciogliere il lievito nell’acqua e versarla nella ciotola
  • iniziare ad impastare e
  • incorporare a seguire l’olio e
  • infine il sale

  • quindi trasferire l’impasto su una spianatoia e
  • lavorarlo energicamente fino ad ottenere un composto liscio e non appiccicoso,
  • quindi fare le pieghe di rinforzo

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzare il contenuto.

  • dargli la forma di una palla e metterlo a lievitare in una ciotola, coperto con della pellicola alimentare, lontano da correnti d’aria e ad esempio nel forno spento con lo sportello chiuso,
  • quando avrà raddoppiato il suo volume rimettere l’impasto su una spianatoia leggermente infarinata,
  • impastare nuovamente e rifare le pieghe di rinforzo
  • dividere quindi l’impasto in pezzi da 100 gr,
  • lavorare ognuno e farlo poi roteare sul piano di lavoro andando così a formare un cilindro stretto e lungo
  • unire i capi di ogni cilindro andando così a formare delle ciambelle
  • e metterle in una teglia stretta, in modo da agevolare la lievitazione verticalmente, e interporre fra le frise dei pezzi di carta forno,
  • coprire con un canovaccio e aspettare che, lievitando, raddoppino nuovamente il loro volume,
  • quindi cuocere in forno caldo a 180° per dodici minuti
  • sfornare e incidire ogni frisa, lungo tutto il perimetro, con un coltello,
  • infilare nella fessura uno spago da cucina,
  • incrociare le due estremità e poi tirarle come fosse un cappio.
  • In questo modo avremmo ottenuto la frisa di sopra, quella più bombata, e la frisa di sotto, quella più schiacciata
  • mettere le frise in una teglia foderata con carta forno e
  • cuocerle a 170° per venti minuti,
  • e poi a 140° per altri quaranta minuti
  • a cottura ultimata sfornare e far raffreddare su una gratella
  • quando le frise saranno fredde potranno essere consumate,
  • oppure potranno essere conservate in sacchetti alimentari
Frise salentine

Se ti è piaciuta questa ricetta condividila e seguimi sui social

Frise salentine

Leggi anche altre ricette pugliesi:
frise o friselle con lievito madre
puddhriche salentine
pizzi leccesi

La video ricetta:

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzare il contenuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le seguenti regole GDPR devono essere lette e accettate:
Questo modulo raccoglie il tuo nome, email e contenuto in modo che possiamo tenere traccia dei commenti inseriti sul sito web. Per maggiori informazioni, consulta la nostra politica sulla privacy dove riceverai maggiori informazioni su dove, come e perché memorizziamo i tuoi dati. PRIVACY POLICY