Autoproduzione, Intolleranze alimentari - senza uova, Ricette Regionali - Toscana, Scuola di cucina -ricette base: pasta fresca

Pici

Pici toscani, la ricetta per farli in casa

Pici; ecco la ricetta per preparare una pasta fresca acqua e farina tipica della tradizione culinaria toscana.

Simile a degli spaghetti, ma più corposa e saporita, questa pasta lunga fatta in casa ha origini antichissime, sono stati infatti ritrovati anche in alcuni dipinti Etruschi.

Pici

I pici sono solitamente conditi all’aglione o alla briciole, due piatti tipici che ancora non ho avuto il piacere di assaggiare, però sono utilizzati anche per primi piatti di carne e pesce.
Preparateli e sbizzaratevi con il condimento, può essere tranquillamente rosso o bianco, provateli anche con del ragù di cinghiale o il sugo degli involtini di carne alla salentina, sono certa che vi piaceranno!

Ingredienti per quattro persone:

300 gr di farina 00
200 gr di farina di semola rimacinata
250 gr di acqua
olio evo q.b.

Tempo: preparazione 10′ circa – 30′ tempo di riposo – 30′ circa formatura – cottura 3′ circa

Difficoltà: bassa

Procedimento per fare i pici:

  • Mettere le farine in una ciotola,
  • aggiungere l’acqua e iniziare ad amalgamare,
  • trasferire quindi il composto su una spianatoia e

  • impastare energicamente fino ad ottenere un impasto morbido ma non appiccicoso,
  • dargli la forma di una palla, coprirlo con una ciotola e farlo riposare per mezz’ora,
  • trascorsa la quale spianare l’impasto con un mattarello fino ad ottenere una sfoglia spessa circa mezzo centimetro,
  • ungerla in superfice e sui bordi con olio
  • quindi tagliare la sfoglia a strisce larghe circa un centimetro,
  • prendere una striscia di pasta alla volta, e lavorarla sul piano di lavoro in modo da renderla cilindrica
  • quindi tenere con una mano un’estremità del cilindro, staccandola dal piano di lavoro, e con l’altra lavorare la pasta facendola rotolare sulla spianatoia fino ad ottenere un cilidro molto lungo e sottile

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzare il contenuto.

  • passare ogni picio nella farina di semola rimaciata o, ancora meglio, nella farina di riso,
  • e porlo su una spianatoia preferibilmente steso o, se non si ha spazio, raggomitarlo su se stesso,,
  • quindi pulire per bene le mani e riprendere a lavorare l’impasto fino a terminarlo
  • quindi cuocerli in acqua bollente salata e scolarli al dente,
  • oppure conservarli in frigorifero, ma solo se passati nella farina di riso, per un massimo di tre giorni
Pici

Se ti è piaciuta questa ricetta condividila e seguimi sui social

Pici

Leggi anche altre ricette di pasta fresca:
sagna ncannulata
orecchiette
quadrucci all’uovo

1 thought on “Pici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le seguenti regole GDPR devono essere lette e accettate:
Questo modulo raccoglie il tuo nome, email e contenuto in modo che possiamo tenere traccia dei commenti inseriti sul sito web. Per maggiori informazioni, consulta la nostra politica sulla privacy dove riceverai maggiori informazioni su dove, come e perché memorizziamo i tuoi dati. PRIVACY POLICY