Condimenti

Salsa gazpacho

Qualche giorno fa ho ricevuto la visita di una mia amica e mi ha parlato del gazpacho, piatto a me non nuovo, però mi sono incuriosita a tal punto di studiarmi ben bene la ricetta e le sue possibili varianti.
Il gazpacho è un piatto tipico dell’Andalusia ed è di fatto una minestra fredda a base di verdure e pane raffermo e viene consumata solitamente d’estate servita anche con dei cubetti di ghiaccio.
Oltre al pane raffermo gli ingredienti principali sono le cipolle, i pomodori, i cetrioli e i peperoni, che vengono lasciati a macerare con olio, aceto, sale e zucchero per qualche ora.
Durante questo lasso di tempo le verdure perdono i loro liquidi che vergono assorbiti dal pane, creando quindi un piatto davvero unico e saporito.
Dopo aver eseguito la classica preparazione si procede poi a fare la salsa gazpacho, frullando tutti gli ingredienti si otterrà infatti un intingolo davvero gustosissimo con il quale potrete accompagnare ad esempio delle crocchette di pollo.
La consistenza della salsa gazpacho è simile a quella della maionese, se eventualmente dopo averla preparata dovesse risultare un po’ troppo liquida potrete aggiungere un po’ di maionese per addensarla un po’ o, se vorrete renderla più stuzzicante, potrete aggiungere anche del peperoncino prima di frullarla.
Potrete conservare la salsa gazpacho in frigorifero anche per una settimana riponendola in un barattolo chiuso ermeticamente.

Ingredienti:
500 gr di pomodori pachino
1 cipolla rossa
1 peperone rosso
5/6 fette di pane raffermo
1 cetriolo
1 cucchiaio di aceto di vino bianco
olio evo. q.b.
sale fino q.b.
zucchero q.b.

Tempo: preparazione 15″ circa – tempo di macerazione 4h
Difficoltà: bassa

Procedimento:
Lavare i pomodori e le verdure, sbucciare la cipolla e il cetriolo.
Porre sul fondo di un contenitore, provvisto di coperchio, le fette di pane1

coprirle con la cipolla tagliata grossolanamente2

versare ora l’olio, regolare di sale e cospargere anche con lo zucchero4

5

unire l’aceto6

quindi tagliare i pomodori ed aggiungerli nel contenitore.
Tagliare anche il peperone e il cetriolo ed unirli al resto degli ingredienti7

coprire con il coperchio e lasciar macerare per almeno tre/quattro ore, qualora la temperatura fosse alta si consiglia di riporre in frigorifero per tutto il tempo della macerazione.
Quando sarà terminato il tempo di macerazione il pane avrà assorbito i liquidi rilasciati dalle verdure8

9

Quindi trasferire un po’ per volta il tutto in un frullatore e ridurlo in una purea
10

con l’ausilio di un passino filtrare la purea appena ottenuta schiacciandola con un cucchiaino contro la rete metallica, i residui ottenuti saranno da scartare
11

La salsa gazpacho sarà quindi pronta per essere servita.
Se la ricetta della salsa gazpacho ti è piaciuta condividila e seguimi sui socialsalsa gazpacho

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le seguenti regole GDPR devono essere lette e accettate:
Questo modulo raccoglie il tuo nome, email e contenuto in modo che possiamo tenere traccia dei commenti inseriti sul sito web. Per maggiori informazioni, consulta la nostra politica sulla privacy dove riceverai maggiori informazioni su dove, come e perché memorizziamo i tuoi dati. PRIVACY POLICY