Dolci - dolci fritti, Festività - carnevale, Lievitati dolci, Prima colazione

Ciambelle e krapfen

La ricetta delle ciambelle e delle krapfen. 

Oggi vi racconto di come ho superato un altro mio limite, finalmente ho preparato ciambelle e krapfen.
Il tutorial che vi illustrerò oggi vedrà di fatto due location e quattro mani differenti, perché l’esigenza di preparare queste ghiottonerie è nata da un gioviale battibecco fra vicini di casa.

Ci eravamo augurati infatti che a stretto giro ci avessero consegnato i bomboloni a casa, ma visto che non ci sono mai arrivati, io e la mia amica Anna durante uno dei nostri caffè mattutini abbiamo deciso di prepararceli da sole.
Ovviamente nessuna delle due li aveva mai fatti, e nessuna delle due aveva una planetaria, ma non ci siamo perse d’animo e alla fine abbiamo scelto la ricetta consigliataci da mia madre.

Ci siamo messe all’opera fin dalle otto del mattino e la sera stessa, dopo cena, ci siamo gustate ciambelle e krapfen ancora caldi.
La ricetta che abbiamo scelto prevede l’utilizzo del lievito di birra, ovviamente l’abbiamo ridotto notevolmente rendendo così ciambelle e krapfen molto più leggeri e digeribili.
Per quanto riguarda la farcitura abbiamo optato per della crema di nocciole, ma se volete rispettare la tradizione potete farcirli con la crema pasticcera.

Mi sembra doveroso dirvi che ciambelle e krapfen sono davvero buonissimi e che hanno mantenuto la loro fragranza anche il giorno dopo, quindi colazione golosa per l’ultimo piano del mio condominio.

Ingredienti:
230 gr di patate
500 gr di farina 00
75 gr di zucchero
75 gr di burro morbido in pezzi
2 uova a temperatura ambiente
la buccia grattugiata di 1 limone
4 gr di lievito di birra
15 ml di strega
farina aggiuntiva q.b.
zucchero semolato aggiuntivo q.b.
olio per frittura q.b.

Tempo: preparazione 20″ circa – lievitazione 13h – cottura 15″ circa
Difficoltà: media

Procedimento:
Sciacquare le patate e lessarle.
Pelarle e passarle allo schiacciapatate e unirle in una ciotola capiente insieme alle uova, al lievito e allo zucchero

iniziare ad impastare sciogliendo il lievito

quindi aggiungere la farina pian piano amalgamando il composto ed unire anche il burro

e continuare ad impastare aggiungendo in fine la strega

quindi trasferire il composto sulla spianatoia leggermente infarinata e lavorarlo energicamente fin quando non risulterà meno appiccicoso

trasferire in una ciotola, coprirlo con la pellicola alimentare, farlo lievitare per un’ora e trasferirilo in frigorifero per quattro ore.
Trascorse le quali toglierlo dal frigorifero, e dopo un paio d’ore effettuare delle pieghe all’impasto proprio come quelle che si fanno all’impasto del pane

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzare il contenuto.

mettere l’impasto nuovamente nella ciotola coperto con la pellicola alimentare e farlo lievitare per altre quatto ore.
A questo punto infarinare leggermente la spianatoia e con un mattarello spianare l’impasto

con un bicchiere ricavare dei dischi che diventeranno poi, dopo la lievitazione, i krapfen

oppure dopo aver fatto i dischi bucarli al centro con un piccolo cilindro, ricavando così le future ciambelle

mettere a lievitare ciambelle e krapfen su carta forno, coperti da uno strofinaccio, per altre due ore

terminate le ultime ore di lievitazione friggere ciambelle e krapfen in olio bollente girandoli spesso

a cottura ultimata toglierli dall’olio e passarli direttamente in una ciotola piena di zucchero

metterli a stiepidire per qualche minuto quindi con l’ausilio di una siringa per dolci o di una sac a poche farcire i krapfen

a questo punto potrete gustare ciambelle e krapfen a volontà
ciambelle e krapfen

Se questa ricetta ti è piaciuta condividila e seguimi sui social ciambelle e krapfen

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le seguenti regole GDPR devono essere lette e accettate:
Questo modulo raccoglie il tuo nome, email e contenuto in modo che possiamo tenere traccia dei commenti inseriti sul sito web. Per maggiori informazioni, consulta la nostra politica sulla privacy dove riceverai maggiori informazioni su dove, come e perché memorizziamo i tuoi dati. PRIVACY POLICY